Creatività in corto – 2015

 

Il premio Creatività in corto 2015 assegnato dal pubblico del festival va a:

A L’AMIABLE di Rémy Cayuela (Francia)
“The deaf game”, il suo cortometraggio di diploma alla scuola di cinema francese Esav, ha subito rivelato il suo interesse per la commedia brillante. Mentre il corto mieteva successi in vari festival, Rémy Cayuela ha cominciato a dirigere videoclip musicali coni quali ha vinto diversi premi. Si è poi dedicato anche agli spot. Passando da un progetto all’altro, ha diretto i suo secondo cortometraggio, “A l’amiable”, una commedia di dieci minuti che unisce humor nero e senso dell’assurdo.

Nell’oscurità della loro sala da pranzo, Guillaume e Caroline stanno decidendo di separarsi e discutendo della divisione dei beni comuni, giocandosela ai dadi. Tutti i beni, compreso il più prezioso: il loro sangue e la loro carne. È esattamente in questo momento che si rendono conto del fatto che è stata la nascita del figlio a mettere in crisi la loro relazione. E così decidono di rimediare…

 

Gli altri corti in concorso:

ALLIES NES di Abraham Belaga (Francia)

CATARSI di Giuseppe “Titta” Tittarelli (Italia)

TRZEJ KROLOWIE di Anna Blaszczyk (Polonia)

COMPARATIVE ANALYSIS:SURFACE di Emiliano Biondelli e Valentina Venturi (Italia)

GUMMIFAUST di Marc Steck (Germania)

SCRABBLE di Cristian Sulser (Svizzera)

I commenti sono chiusi