Eventi fuori concorso – 2015

 

IL CINEMA D’AUTORE

Mercoledì 13 maggio alle 20 e nelle giornate successive del festival:

La “total animation” di Pavel Koutský

I corti proiettati:

LATERNA MUZIKA, Cecoslovacchia, 1984 —Film marcatamente artistico e pittorico, che mostra come la musica viene assorbita da coloro che la ascoltano.

CURRICULUM VITAE, Cecoslovacchia, 1986 — Un uomo, intento a stendere il suo curriculum vitae, ricorda gli anni della scuola elementare, del liceo e dell’accademia; una vera e propria introspezione autobiografica dell’autore.

AUTOPORTRÉT, Canada/Cecoslovacchia/Giappone/USA, 1989 — Nel 1988 l’ASIFA, Association Internationale du Film d’Animation, si fa promotrice di un grande progetto, in cui animatori provenienti da quasi trenta Paesi avevano il compito di portare sullo schermo i loro autoritratti. Koutskv punta tutto sul dinamismo, la vivacità e l’ironia che da sempre contraddistinguono i suoi lavori.

KAVÁRNA, Repubblica Ceca, 1998 — In un caffè si incontrano degli uomini d’affari, due amanti e un paio di signore anziane. Tutti chiacchierano gli uni con gli altri amabilmente, mentre nelle loro menti si agitano pensieri selvaggi e distruttivi.

MÉDIA, Repubblica Ceca, 1999 — Un film-critica sulla tendenza di certi media a dare notizie senza alcuna obiettività.

PYGMALION, Repubblica Ceca, 2001 — Combinazione di animazione totale e animazione di oggetti reali con esseri umani. Un ometto crea dalla sua stessa carne la donna ideale, che poi però alla fine lo abbandona.

PLASTIC PEOPLE, Repubblica Ceca, 2007 — Cartone animato sul contrasto tra l’unicità del singolo essere umano e la bellezza artificiale della chirurgia estetica.

BILANCOVÁNÍ, Repubblica Ceca, 2009 — Il film, composto per il ventesimo anniversario della Rivoluzione di Velluto del 1989, si basa sulla commistione di disegno animato e animazione di oggetti.

DOBRÁ RADA, Repubblica Ceca, 2011 — Cosa succede quando gli animali schiavizzati dall’uomo decidono di ribellarsi?

ROMEO A JIULIE, Repubblica Ceca, 2011 — La famosa tragedia di William Shakespeare dal punto di vista di Pavel Koutský. Ironia e sarcasmo in un pungente e brevissimo disegno animato.

Sezione organizzata in collaborazione con il Bergamo Film Meeting

Mercoledì 13 maggio alle 22 circa:

VENTICENTESIMI di Thomas Montalti

Venerdì 15 maggio alle 18,30:

Incontro con Alessandro Fabbri: scrittore , sceneggiatore e creatore della serie -1992-

In collaborazione con il Festival delle Culture, sabato 16 maggio alle 16:

Working Together: Ricerca e Governance Idrica sul Monte Kenya. Diretto da Jampel Dell’Angelo e Matteo Dell’Angelo

Sabato 16 maggio alle 17:

PAESE MIO di Riccardo Marchesini. Un viaggio alla scoperta dei rocker emiliani.

Al termine della proiezione il regista incontrerà il pubblico e risponderà alle domande del giornalista Francesco Garoia. Con loro sul palco il cantautore-regista Titta.

A chiudere il Festival, nella serata del sabato, un altro evento speciale, un corto da Oscar:

FEAST di Patrick Osborne


Feast 2015 Oscar Winning Short Movie Full… di desanime

 

Altri eventi ravennati fuori concorso (nelle quattro giornate):

PEOPLE… SIATE FELICI di Filippo Giunti

IVAN IL TERRIBILE (Mercato del vago) di Alberto Donati

KILL ME RIGHT NOW (The Doormen) di Andrea Fiumana, Luca Bacciocchi, Thomas Pilani

IN THE WAKE OF KITES (Rigolò) di Gerardo Lamattina

EMPATHY di Flavio Fabbri (musica di Aldo Becca)

 

 

Commenti chiusi